NAIROBI. ABBIAMO FINITO IL GIRO DEL MONDO.

2019
05.03

  

Abbiamo due progetti da visitare e ci va anche bene che il più importante abbia l’headquarter al Wilson Airport, dove ha sede anche lo spedizioniere. Le due attività, combinate, ci spremono come limoni. Non vi parlerò dei progetti perchè sono, come al solito, tema dei reports. Ma anche solo la spedizione è un bel mal di testa. Anche se i ragazzi e le ragazze dello spedizioniere si prodigano con molto impegno, rimane moltissimo a nostro carico. Trattare un prezzo ragionevole, preparare alcune dozzine di documenti, lavare al moto, ricoverarla in un posto sicuro, prepararla per la spedizione, trovare un meccanico connivente che ci rilasci il documento attestante lo scarico dell’olio e la disconnessione della batteria, controllare la costruzione della cassa, l’imballaggio, caricare l’enorme cassa su un furgone troppo piccolo e salutarla, sperando di rivederla dopo 2 mesi. Una volta sistemato tutto, non ci resta che trovare un biglietto aereo a buon prezzo: c’è un volo diretto per Roma, via Addis Abeba. E così, senza avere neppure il tempo di piangerci addosso, ci ritroviamo a casa, dopo 7 mesi e 20 giorni, 48636 chilometri, 5 continenti e 31 paesi.

Anche questa è fatta.

 

Foto Recenti

2019
05.03

6. 2017 - 2018 around the world5. nairobi. finito il lavoro di spedizione foto di gruppo con lo spedizioniere4. nairobi. mettiamo la moto nella cassa3.  nairobi. in attesa della cassa la moto è parcheggiata nella reception dello spedizioniere1. nairobi fine del giro del mondo prima di spedire la moto2. nairobi. in attesa della cassa la moto è parcheggiata nella reception dello spedizioniere9. Nairobi e i matuto6.Nairobi e i matuto4. dogana fra tanzania e kenya3. da Moshi a Nairobi

[torna su]